SEDEGLIANO (UD) – Operetta “LA SCJARNETE” dopo 150 anni dalla prima rappresentazione a Udine – 13 maggio 2017

SEDEGLIANO (UD) – Operetta “LA SCJARNETE” dopo 150 anni dalla prima rappresentazione a Udine – 13 maggio 2017

Quasi impressionante il numero di persone coinvolte in uno spettacolo colorato e fedelmente inserito nella realtà friulana. Quasi una cinquantina. Finalmente si sono rivisti i costumi della tradizione ormai diventati una rarità, gli elementi scomparsi come la falce, il prete con la tonaca lunga e nera, i bambini che giocano accanto al pozzo, il cacciatore, la scjarnete ovvero l’usanza di mettere i fiori sulla finestra della ragazza prescelta, in età da marito. Merito del Maestro Olinto Contardo se l’operetta ha rivisto la luce. Ritrovato il libretto di Giuseppe Lazzarini e musica di Luigi Cuoghi, ha impiegato 12 anni di ricerca puntigliosa per farne un’opera da palcoscenico ma ce l’ha fatta. 85 anni, il Maestro Contardo ha diretto l’orchestra e il coro.Cantanti lirici : Marzia silani, Andrea Biscontin, Paolo Cevolatti ed Enrico Bianchi.

E’ la prima rappresentazione dopo 150 anni da quando è stata
messa in scena il 25 dicembre 1885  a
Udine, al Teatro Minerva.
  
La vicenda è ambientata in un paese
dell’alto Friuli all’epoca della Serenissima. 
Gelosie, sospetti,
fraintendimenti vengono fomentati da pettegolezzi da parte di ragazze e
giovanotti che si affiancano ai protagonisti nelle varie scene.  Il momento culminante è quello della
Scjarnete, spargimento di fiori ed erbe nel mese di maggio davanti alle case
delle fanciulle in età da marito. 
Sciolti i malintesi, la storia si chiude con
lieto fine tra canti e balli di una festa collettiva. 

Interprete è la Compagnia
teatrale, orchestra e coro dell’Associazione Musicale “Bertrando di Aquileia”
in collaborazione con l’Accademia d’Archi “A. Arrigoni”. Regia di Angioletta
Mezzavilla e direzione del M° Olinto Contardo.
                                                                                                                                          

Spettacolo davvero gradevole, inserito nella settimana della cultura friulana promossa dalla Filologica Friulana, ha avuto il patrocinio del comune di Sedegliano, Cordenons, e dell’ass. Amici del Teatro Plinio Clabassi, presieduto dalla signora Gianna Cuberli Clabassi.

Condividi
pierina gallina

pierina gallina

Ho un nome e un cognome che non si dimenticano. Sono appassionata di scrittura, poesia, viaggi, libri e persone, in particolare bambini e saggi. Ho pubblicato cinque libri e sono una felice nonna di 7 nipoti, da 6 a 18 anni, mamma di tre splendide ragazze, e moglie di un solo marito da quasi 50 anni. Una vita da maestra e giornalista, sono attratta dalla felicità e dalla medianità, dallo studio della musica e degli angeli. Vi racconto di libri, bambini, nonni, viaggi, e del mio Friuli di mezzo, dove sono nata e sto di casa, con i suoi eventi e i suoi personaggi. Io continuo a scrivere perchè mi piace troppo. Spero di incontrarti tra i fatti e le parole. A rileggerci allora...

YOU MIGHT ALSO LIKE

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli recenti
Archivi
Categorie
Tag