FLAMBRO/TALMASSONS (Ud) – Liberamente Donna 23 maggio 21 - Pierina Gallina news

FLAMBRO/TALMASSONS (Ud) – Liberamente Donna 23 maggio 21

FLAMBRO/TALMASSONS (Ud) – Liberamente Donna 23 maggio 21

 

Al Mulino Braida,  biotopo di Flambro – Talmassons, si è svolto il primo evento in presenza, bagnato ma, non per questo, meno coinvolgente.  Protagonista, la Donna, espressa nelle poesie di poetesse friulane e venete –  Elisa Mattiussi, Viviana Mattiussi, Luigina Lorenzini, Patrizia Pizzolongo, io –   e il libro “Ultimo appuntamento sul Tagliamento” di Daniele Paroni.

È la storia della giovane Nadia Orlando,  vittima di femminicidio il 31 luglio 2017. Ad avvalorarne il significato, le testimonianze di Antonella Zuccolo e di Andrea, genitori di Nadia. Nero su bianco, le vicende che, per dieci mesi, hanno intessuto le vite di Nadia e di Francesco Mazzega, diventato, poi, il suo assassino, ma, anche quella dei familiari.  Dall’accoglienza in casa Orlando ai primi comportamenti ambigui, che, a mamma Antonella, non sembravano coerenti con un buon rapporto di coppia. Francesco controllava ogni passo di Nadia, non le permetteva di uscire con le amiche né con altri che non fosse lui, la condizionava, anche nel vestire.

Finchè, dopo la sagra di Vidulis, l’ultimo, tragico, appuntamento sul Tagliamento. Avrebbe dovuto essere chiarificatore, dopo che lei lo aveva lasciato: fu, invece, il finale di tutto, persino della vita di Nadia, di soli 21 anni. «Ciao, mami, buon lavoro» le ultime parole alla madre, prima di allontanarsi da casa, prima di andare incontro alla morte.  Il padre e il fratello Paolo la cercarono per tutta la notte: invano, perché dovettero arrendersi alla cronaca. Il libro può rivelarsi strumento per capire che i femminicidi non accadono soltanto nelle grandi città, ma anche nei nostri, piccoli, paesi. Vuole essere un appello per le madri, affinchè obbediscano al loro istinto sensitivo.

Eleonora Viscardis, sindaco di Bertiolo, Fabrizio Pitton, sindaco di Talmassons, Mauro Zanini, presidente della giunta regionale, hanno concordato sull’urgenza di creare la cultura del rispetto e della non violenza. 11 comuni del Medio Friuli sono già operativi in questo senso, con serate informative itineranti e centri di ascolto: per aiutare, concretamente.

La serata, promossa dai comuni di Talmassons e Bertiolo, in sinergia con l’Associazione La Marculine,  è stata presentata da Viviana Mattiussi e allietata dal violino di Margherita Perini.

Mia poesia, corrredata dal dipinto di Pietro Fantini.

Condividi

pierina gallina

Ho un nome e un cognome che non si dimenticano. Sono appassionata di scrittura, poesia, viaggi, libri e persone, in particolare bambini e saggi. Ho pubblicato cinque libri e sono una felice nonna di 7 nipoti, da 6 a 18 anni, mamma di tre splendide ragazze, e moglie di un solo marito da quasi 50 anni. Una vita da maestra e giornalista, sono attratta dalla felicità e dalla medianità, dallo studio della musica e degli angeli. Vi racconto di libri, bambini, nonni, viaggi, e del mio Friuli di mezzo, dove sono nata e sto di casa, con i suoi eventi e i suoi personaggi. Io continuo a scrivere perchè mi piace troppo. Spero di incontrarti tra i fatti e le parole. A rileggerci allora...

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli recenti
Archivi
Categorie
Tag