CODROIPO (Ud)   ROSSELLA, CAMPIONESSA NAZIONALE DI NUOTO PINNATO  

CODROIPO (Ud)                ROSSELLA, CAMPIONESSA NAZIONALE DI NUOTO PINNATO  

CODROIPO (Ud)   ROSSELLA, CAMPIONESSA NAZIONALE DI NUOTO PINNATO  

Ha 61 anni, Rossella Panigutti, vive a Codroipo – dove è nata –  ed è campionessa nazionale di “nuoto pinnato”, specialità paraolimpica.

Sprizza felicità da tutti i pori perché, grazie al nuoto pinnato, ha vissuto un’esperienza inaspettata e umanamente ricchissima di valori e solidarietà.

Imprenditrice agricola, Rossella è sposata, mamma e due volte nonna.

Nel 1996, a seguito di un infortunio sul lavoro, ha riportato un’invalidità permanente.

Ma non si è, certo, fermata per questo, anzi.  Rieducazione funzionale in acqua, ginnastica antalgica, camminate in montagna, marce non competitive, sono state il suo pane quotidiano, almeno fino al Lockdown.  Non del tutto soddisfatta, voleva fare qualcos’altro. Un movimento adatto alle sue possibilità, per esempio.  Ma, tutte le persone e gli enti cui si rivolgeva, la ponevano di fronte ai suoi limiti o le davano consigli che non sapeva come applicare.  Stanca di ciò, ha scritto una lettera all’INAIL, sezione invalidi, che le ha prontamente risposto, indicandole le numerose società che si dedicano anche agli invalidi – amputati e non – e i tanti sport praticabili.

Un mondo di nuove opportunità le si era spalancato.

Tutte valide ma, alla prima pinnata  – presso il Tomadini di Udine –  ecco Rossella innamorarsi del nuoto. Pinnato, appunto. Era ottobre 2019.  Dopo varie scartoffie e l’inserimento nel programma di avviamento allo sport in collaborazione con CIP e INAIL, finalmente, a gennaio 2020, i primi allenamenti, poi lo stop per coronavirus, la ripresa e il  tesseramento per i campionati italiani.

Proprio lì, Rossella ha dimostrato tutto il suo valore, portandosi a casa ben due medaglie d’argento e una d’ oro nel nuoto pinnato, oltre a una d’argento nella gara di apnea.

No, non avrebbe mai sperato in tanto ben di Dio. Ma gli istruttori le continuano a dire che il merito è tutto suo: si è sempre impegnata, e pure molto!

«Vero solo in parte. Il merito va anche al Comitato Italiano Paralimpico, alle assistenti sociali INAIL, al “Pinna sub”,  che lavorano per chi, come me, pensa di non essere alla pari degli altri. Io cito la mia società perchè ne faccio parte, ma in Friuli sono molte le realtà sportive che aiutano i disabili. Per questo, voglio pubblicizzare le loro attività. Se nessuno sa che esistono, nessuno si prenderà la briga di provarci.  Desidero che si parli più di loro che di me e che la mia storia sia da stimolo e fiducia per la ripartenza dopo un’invalidità» dichiara Rossella, soddisfatta e felice.

Info: https://www.fipsas.it/nuoto-pinnato

Pinnasub di San Vito al T (Pn):  segreteria@pinnasub.it

Comitato Italiano Paraolimpico: m.straziuso@comitatoparalimpico.it

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

What do you want to do ?

New mail

Condividi
pierina gallina

pierina gallina

Ho un nome e un cognome che non si dimenticano. Sono appassionata di scrittura, poesia, viaggi, libri e persone, in particolare bambini e saggi. Ho pubblicato cinque libri e sono una felice nonna di 7 nipoti, da 6 a 18 anni, mamma di tre splendide ragazze, e moglie di un solo marito da quasi 50 anni. Una vita da maestra e giornalista, sono attratta dalla felicità e dalla medianità, dallo studio della musica e degli angeli. Vi racconto di libri, bambini, nonni, viaggi, e del mio Friuli di mezzo, dove sono nata e sto di casa, con i suoi eventi e i suoi personaggi. Io continuo a scrivere perchè mi piace troppo. Spero di incontrarti tra i fatti e le parole. A rileggerci allora...

Avatar

FRANCO CRISTOFOLI

Complimenti a Rossella, l’ho conosciuta in crociera sempre sorridente e positiva, partecipava a tutti i balli di gruppo ai giochi, Saluti Franco

Rispondi

21 Gennaio 2021
    pierina gallina

    pierina gallina

    E’ proprio vero, Franco. Rossella è un esempio da imitare, per il coraggio e la costanza di raggiungere grandi obiettivi.

    Rispondi

    21 Gennaio 2021

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli recenti
Archivi
Categorie
Tag