UDINE:PREMIAZIONE CONCORSO POESIA “GIULIETTA E ROMEO” – 23 giugno 2017

UDINE:PREMIAZIONE CONCORSO POESIA “GIULIETTA E ROMEO” – 23 giugno 2017

Palazzo Belgrado ha accolto un folto pubblico accorso per la  premiazione del
concorso  internazionale di poesia Giulietta e Romeo – Savorgnan di
Brazzà, indetto dall’Accademia città di Udine e giunto alla quattordicesima 
edizione. La giuria, presieduta dal professor Gianfranco Scialino,  si è
riunita nei giorni scorsi per esaminare le 125  composizioni
pervenute al comitato organizzatore che fa capo a Francesca Rodighiero, presidente e direttrice dell’Accademia “Città di Udine”. 
Gli
altri membri della giuria sono il giornalista Mario Blasoni, lo
scrittore di romanzi storici Alberto Frappa,  Renata Capria D’Aronco, presidente del Club Unesco di Udine, segretario Domenico Bruno
Ciancarella.

Il
concorso, ispirato alla vicenda “udinese” dei noti amanti
shakespeariani, comprende cinque sezioni: poesia in lingua italiana, in
lingua friulana, racconto breve, poesie  giovani, poesie in
lingua straniera.
La cerimonia si è tenuta nella prestigiosa sede della Provincia, con i lettori Andrea Tilatti, Viviana Mattiussi e Maila Boscutti. L’introduzione è stata affidata al Prof. Gianfranco Scialino che si è chiesto quale sia il segreto di longevità del premio e attribuendone poi il merito a Francesca Rodighiero, animata da  costante ispirazione e fermento attivo in ambito artistico e umano. Per Scialino la poesia è un lavoro d’arte e non può prescindere dall’emozione. Ha bisogno di una mente sacra e di un’ intuizione di
partenza. E’ una militanza.  Chi fa poesia cerca
il suo mistero prima di essere all’ esterno. Il poeta parte da sé. Il prisma è lui stesso e poi può andare incontro agli altri. Il poeta deve  sempre fare i
conti con la scrittura poetica del suo tempo per  nutrirsi in termini dialettici. Scialino ha concluso con le frecciate di Giorgio Caproni  ” la parola e la tagliola sono  una
cosa  sola”. “I veri poeti sono i poeti minori”. 

   POESIA in LINGUA ITALIANA: 
1° classificato: “Ruggine” di SILVANA MUZZATI, 2° ” Tempi lenti sul fiume” di STEFANIA DEL FRATE, 3°  ” A primavera” di EGIDIO BABUIN. Segnalati: Bruno Lazzerotti, Marjola Saliu, Loriana Capecchi,

Elisa Mattiussi, Rachele Di Luca.

                 POESIA GIOVANE: 
 
1° classificata MARIA ZOE DALLA COSTA (9 anni) con “Perchè è finito marzo?”                    
Segnalate: SOFIA GAUDINO ( 16 anni) con “Della scuola non ne posso più”
MARIA TERESA MATTIUSSI ( 7 anni) con ” La stella nella scatolina di vetro”
 POESIA IN LINGUA STRANIERA:
1° Classificato PULELLA FERDINANDO con “The perfidius witch” Segnalazioni: Beatrice Marson con ” The Jealous Brother” e Gomez Rivas Ely con “Haì va?”
 
RACCONTO BREVE
1° classificato GIOVANNI BOTTARO con “Inter peritura vivimus”
Segnalati: Livio Ciancarella con “Figlio del tempo nostro” e Gino Monti con ”  Un imperdonabile errore”
 Adelina Calligaris con “Immagini”
POESIA in LINGUA FRIULANA:  
                                                    1° classificato Renato Cieol con “Dentri l’Handicap”.
 Segnalati: Ezio Candido
                                                                                                         Emma Di Stefano di Brindisi
  
I LETTORI
Viviana Mattiussi                              Andrea Tilatti             Maila Boscutti
 

Ancora immagini di una cerimonia sentita e partecipata dal pubblico di ogni età, segno di speranza per il futuro del premio “Giulietta e Romeo”.

                                       Riconoscimenti e applausi ai piccoli poeti:  
                                       Marco Gemo, 5 anni, Linda Gemo, 7 anni,

Evita Gaudino, 9 anni, 

 Libro che raccoglie tutte le opere partecipanti alla 14° edizione del Premio “Giulietta e Romeo”

Condividi
pierina gallina

pierina gallina

Ho un nome e un cognome che non si dimenticano. Sono appassionata di scrittura, poesia, viaggi, libri e persone, in particolare bambini e saggi. Ho pubblicato cinque libri e sono una felice nonna di 7 nipoti, da 6 a 18 anni, mamma di tre splendide ragazze, e moglie di un solo marito da quasi 50 anni. Una vita da maestra e giornalista, sono attratta dalla felicità e dalla medianità, dallo studio della musica e degli angeli. Vi racconto di libri, bambini, nonni, viaggi, e del mio Friuli di mezzo, dove sono nata e sto di casa, con i suoi eventi e i suoi personaggi. Io continuo a scrivere perchè mi piace troppo. Spero di incontrarti tra i fatti e le parole. A rileggerci allora...

YOU MIGHT ALSO LIKE

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli recenti
Archivi
Categorie
Tag