Suor Rosalia Pilutti: 90 anni e 70 di impegno religioso

Suor Rosalia Pilutti: 90 anni e 70 di impegno religioso

CAMINO: STRACCIS

Una telefonata della nipote Cristina ed un invito. “Vieni da noi, a Straccis, a festeggiare mia zia di 90 anni, Suor Rosalia, che compie 70 anni di professione religiosa?” “Ma certo” ho risposto. Alle 16.00 ero a Straccis, di domenica pomeriggio. Ero pronta per assistere alla Messa in onore di suor Rosalia ma la porta della chiesa era chiusa. “Avrò capito male” ho pensato. Così ho fatto visita a due amici, sempre di Straccis, Donatella e Giuseppe Diamante. E’ stato un piacere incontrarli e stare un pò insieme! Uscita dalla loro casa, sono passata davanti a quella di angelo Pilutti, fratello di suor Rosalia. Il portone era aperto. L’ho varcato ed ho scoperto che erano tutti lì, sotto la tettoia, a festeggiare e che la Messa era stata celebrata. La porta era stata chiusa per avere fresco. Calorosa l’accoglienza che mi hanno riservato mentre cercavo una suora da salutare. Ma nessuna delle signore sedute aveva la veste religiosa. Poi mi è stata presentata lei, Suor Rosalia, vestita con un abito color panna a fiorellini ed un gilet marroncino. Raffinata ed elegante. “Ma è davvero una suora?” ho pensato. Con il suo sorriso accattivante ed accogliente lei mi ha dato la mano e mi ha spiegato che l’ordine di Don Bosco non prevede la veste, per non creare distanza o soggezione in chi si vuole aiutare. “Noi vogliamo la vicinanza con la gente e, per questo, viviamo in mezzo alle persone bisognose, nelle stesse case e nelle stesse condizioni. A volte abbiamo dormito sulla spiaggia. Siamo suore aperte alla società, accanto a tutti ed in particolare ai giovani, alle ragazze. Io ho avuto una bella vita grazie alla gioventù e sto al passo con i tempi. So adoperare il computer e comunico via Facebook. Mi piace imparare ogni giorno cose nuove” mi ha detto.
90 anni? Ma non li dimostra affatto. Solare, attiva, energica e determinata, lavora a punto croce ed uncinetto. Con grande disponibilità e sorriso amichevole, mi ha raccontato così la sua esperienza di fede. “ A undici anni già riflettevo sulle parole di un prete che diceva di salvare le anime con la preghiera. Poi ho conosciuto una suora amica di mia madre che mi fece entrare in collegio, nonostante la mia famiglia non fosse in grado di pagarlo. Diplomata insegnante, volevo andare in missione ma non sapevo il francese. Così fui mandata a Marsiglia per sei mesi di apostolato e un anno di noviziato. Poi ci fu la guerra e tornai in Italia per il secondo anno di noviziato e la professione. Tornai in Francia e mi trovai ad educare ed assistere 1.500 ragazze. Sono rimasta in mezzo a loro diciotto anni e mi sono tanto divertita! Per ragioni di salute fui mandata in montagna, a Witteinim, sulla frontiera tedesca e lì ci rimasi sedici anni. Ho cambiato ancora casa, aiutando i laici, stando in mezzo alla gente e ai giovani. Così per 70 anni, volati eppur pieni di avvenimenti. Ora abito in una casa per suore ammalate, a Marsiglia. Siamo in 26 e ci vogliamo un gran bene.” Chi desiderasse contattare Suor Rosalia può farlo via e-mail a pilutti.rosa@yahoo.fr o tramite Facebook su Pilutti Rosalia.

Condividi
Tags:
pierina gallina

pierina gallina

Ho un nome e un cognome che non si dimenticano. Sono appassionata di scrittura, poesia, viaggi, libri e persone, in particolare bambini e saggi. Ho pubblicato cinque libri e sono una felice nonna di 7 nipoti, da 6 a 18 anni, mamma di tre splendide ragazze, e moglie di un solo marito da quasi 50 anni. Una vita da maestra e giornalista, sono attratta dalla felicità e dalla medianità, dallo studio della musica e degli angeli. Vi racconto di libri, bambini, nonni, viaggi, e del mio Friuli di mezzo, dove sono nata e sto di casa, con i suoi eventi e i suoi personaggi. Io continuo a scrivere perchè mi piace troppo. Spero di incontrarti tra i fatti e le parole. A rileggerci allora...

YOU MIGHT ALSO LIKE

Avatar

cristina

Grazie ancora Pierina ,sono venute veramente bene le foto!
Qualche volta basta una parola o un gesto che fai verso il prossimo , nulla può essere perduto se si cerca di costruire ,e tante volte ottieni di più dando quello che puoi senza aspettarti niente dagli altri vero?
Mia zia è una valanga in tutti i sensi sempre piena di ideee ,in movimento,ma ogni volta quando viene ha un pensiero per tutti i nipoti ,pensa al mio onomastico mi ha fatto a punto croce un quadretto con la scritta"DOV'E' CARITA' E AMORE QUI C'E' DIO.
Mandi un abbraccio!

Rispondi

21 Agosto 2010

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli recenti
Archivi
Categorie
Tag