SCARPETTE ROSSE contro la violenza sulle donne: 28 nov 2015 – CAMINO T e TALMASSONS (UD)

SCARPETTE ROSSE contro la violenza sulle donne: 28 nov 2015 – CAMINO T e TALMASSONS (UD)

Camino al T.to (Udine) insieme ad altri 9 comuni è in piazza a dire “NO” alla violenza sulle donne e di genere. Il Comune, con l’Assessore alla cultura Cristina Pilutti, e la Pro Loco “Il Var” e i ragazzi di “Ragazzi si cresce” in prima linea.

 Cristina Pilutti, Assessore

“Ragazzi si cresce”

 

  Anche nelle piazze dei  dieci comuni dell’Ambito codroipese ( Basiliano, Bertiolo, Camino T, Castions, Lestizza, Mereto di Tomba, Mortegliano, Sedegliano, Talmassons, Varmo) il 28 novembre  hanno trovato posto le scarpe rosse.  Tante scarpe, di ogni taglia, foggia, modello.  Tante ragazze e ragazzi di   “ Ragazzi si cresce” hanno dipinto le scarpe,  le hanno esposte e poi, a Talmassons,  hanno ballato, dopo aver  lasciato volare  in cielo centinaia di palloncini rossi. Per far sentire la propria voce, accanto a quella degli amministratori. Per dire “Basta” alla violenza di genere, che ci fa “tornare al Medioevo” come ha detto il sindaco di Talmassons, Zanin.  I dati sulle violenze e sulle morti fanno accapponare la pelle. Dietro la morte di una donna si nascondono lunghi periodi di violenze subite da qualcuno che dovrebbe invece proteggerla e amarla. 

 

 
Talmassons: grande raduno dei 10 comuni, con i ragazzi e i sindaci. Tutti a cantare e ballare per dire “NO” alla violenza
 
 E ogni anno i numeri si ingrossano.  
Intanto il numero antiviolenza – il 1522 attivo 24 su 24 – troppo spesso TACE. 

 


La mia poesia per l’occasione


E’ L’ORA DEL “SI’…SI DEVE”

UNA FARFALLA DEVE VOLARE…
DIO L’HA CREATA PER QUESTO.
NON CI SIA MAI SAETTA
A TRAFIGGERNE LE ALI.
 
UNA ROSA DEVE FIORIRE…
NON CI SIA UN SOLE NERO
A BRUCIARNE I PETALI DI VELLUTO.
 
UNA FOGLIA DEVE DANZARE COL VENTO…
INNAMORARSI DEI SUOI UMORI GENTILI…
NON CI SIA BUFERA A STACCARLA DAL RAMO.
 
UNA DONNA DEVE ONORARE IL DONO
DELL’AMORE E DELLA VITA.
NON CI SIA MAI UOMO
A UCCIDERNE L’ESSENZA.
E’ L’ORA DEL “SI’… SI DEVE”

Condividi
pierina gallina

pierina gallina

Ho un nome e un cognome che non si dimenticano. Sono appassionata di scrittura, poesia, viaggi, libri e persone, in particolare bambini e saggi. Ho pubblicato cinque libri e sono una felice nonna di 7 nipoti, da 6 a 18 anni, mamma di tre splendide ragazze, e moglie di un solo marito da quasi 50 anni. Una vita da maestra e giornalista, sono attratta dalla felicità e dalla medianità, dallo studio della musica e degli angeli. Vi racconto di libri, bambini, nonni, viaggi, e del mio Friuli di mezzo, dove sono nata e sto di casa, con i suoi eventi e i suoi personaggi. Io continuo a scrivere perchè mi piace troppo. Spero di incontrarti tra i fatti e le parole. A rileggerci allora...

YOU MIGHT ALSO LIKE

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli recenti
Archivi
Categorie
Tag