ROBIN HOOD: spettacolo dei genitori sc. Inf. “Stella del mattino” di Codroipo (UD) 28 febbraio 2016

ROBIN HOOD: spettacolo dei genitori sc. Inf. “Stella del mattino” di Codroipo (UD) 28 febbraio 2016

Una squadra di genitori allo sbaraglio, ancora una volta e
tenendo fede a una gradita tradizione, ha messo in scena uno spettacolo che ha
portato a ritroso le lancette arrivando niente meno che al Medio Evo. Come mai?
Primo, per avvalorare quanto i bambini stanno imparando a scuola con il
progetto “Un tuffo nel passato” , secondo per divertire i piccoli allievi e i
loro genitori nel periodo del Carnevale appena passato. Il protagonista dello
spettacolo era l’eroico omino vestito di verde e cappello a punta,  Robin Hood, noto dal Medio Evo ai giorni
nostri per la sua specialità di rubare ai ricchi per dare ai poveri.                        Inedita la
presentazione di una coppia litigiosa per scherzo formata da Lilli Gruber in
gessato tailleur e da un giornalista del Tg incravattato in rosa e cappello
nero armato di raganella per gli spot.  In scena il Principe  Giovanni che si dispera e si ciuccia il dito per gelosia del fratello Riccardo.  
E’ ingenuo e crede alle formule magiche della furba cartomante complice
di Robin, Fratack, frate sovrappeso e pronunciata calvizie capace persino di
dare lezioni di merengue alla principessa in perenne attesa di Robin.  Tutto per ridere quindi, anche il  tiro al bersaglio mai azzeccato, anzi, con
freccia finita tra il pubblico e la ripresa in diretta del principe e valletto
nella cucina della scuola a lucidare i manici degli alluminiati pentoloni. 
Morale? Anche i principi  ciucciano il dito perché credono che la loro
mamma preferisca i fratelli e chi è generoso, alla fine, vince sempre.
Hip Hip Urrà per Robin Hood e l’allegra compagnia dei genitori che saranno di nuovo in scena, in auditorium, domenica 13 marzo alle ore 16.00. Con ingresso libero e risate garantite.VIDEO Principe Giovanni e Chimera

VIDEO Ballo con Fratack
VIDEO Balletto finale




 

 
Condividi
pierina gallina

pierina gallina

Ho un nome e un cognome che non si dimenticano. Sono appassionata di scrittura, poesia, viaggi, libri e persone, in particolare bambini e saggi. Ho pubblicato cinque libri e sono una felice nonna di 7 nipoti, da 6 a 18 anni, mamma di tre splendide ragazze, e moglie di un solo marito da quasi 50 anni. Una vita da maestra e giornalista, sono attratta dalla felicità e dalla medianità, dallo studio della musica e degli angeli. Vi racconto di libri, bambini, nonni, viaggi, e del mio Friuli di mezzo, dove sono nata e sto di casa, con i suoi eventi e i suoi personaggi. Io continuo a scrivere perchè mi piace troppo. Spero di incontrarti tra i fatti e le parole. A rileggerci allora...

YOU MIGHT ALSO LIKE

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli recenti
Archivi
Categorie
Tag