PIRANO, PORTOROSE, CAPODISTRIA – 30 agosto 2014

PIRANO, PORTOROSE, CAPODISTRIA – 30 agosto 2014

Pirano, prende il nome da Piros, fuoco. E’ una perla
architettonica, tutta accalcata su una stretta penisola, con calli, piazze e
chiese che risalgono ad epoche diverse. 




Percorrendo le vie della cittadina si arriva alla piazza centrale, dove si erge il monumento a Giuseppe Tartini, celebre violinista.

La Chiesa di S. Francesco con il chiostro, che d’estate ospita suggestivi concerti

                                                   Gruppo della Pro Loco di Rivis (Udine)

 Il Duomo  di San Giorgio sovrasta la città e le mura quasi integre  sembrano racchiuderla come in uno scrigno, nel quale si possono ammirare rari tesori.

 La Parrocchia Arcipretale di San Giorgio Martire, in qualità di “Pieve”, appare nei documenti per la prima volta nell’ XI° secolo.  La chiesa è stata ricostruita nel 1.345 e poi, nuovamente rifatta fra il 1.317 ed il 1.334. Allora il Duomo aveva forme Gotiche, che sostituivano la precedente architettura Romanica.
 La nuova chiesa venne consacrata nel 1.637 per la seconda volta, essa venne poi riconsacrata nuovamente nel 1.882.
L’ edificio, con annesso Battistero ottagonale, sorge sopra l’ antico “Castrum”, ad un’ altezza di circa 36 metri sul livello del mare, dominando la Città con il proprio campanile, costruito ad imitazione di quello di San Marco a Venezia, fra il 1.608 ed il 1.609.
l Duomo ha un aspetto barocco veneto assunto a seguito dell’ultimo rifacimento, davanti all’ ingresso vi è un sagrato erboso, già adibito a cimitero, cinto da un parapetto di arenaria, costruito nel 1.696, sul quale sono murate alcune pietre tombali.

                                                          CAPODISTRIA: principale porto della Slovenia,  si affaccia sul mare Adriatico. Tra i principali luoghi di interesse di Capodistria si trovano il palazzo Pretorio del XV secolo, in stile gotico veneziano, la chiesa Carmine Rotunda del XII secolo e la cattedrale di San Nazario con il suo campanile (55 m) del XIV secolo

                                                         Piazza centrale

                                                      Storica  Radio Capodistria

Condividi
pierina gallina

pierina gallina

Ho un nome e un cognome che non si dimenticano. Sono appassionata di scrittura, poesia, viaggi, libri e persone, in particolare bambini e saggi. Ho pubblicato cinque libri e sono una felice nonna di 7 nipoti, da 6 a 18 anni, mamma di tre splendide ragazze, e moglie di un solo marito da quasi 50 anni. Una vita da maestra e giornalista, sono attratta dalla felicità e dalla medianità, dallo studio della musica e degli angeli. Vi racconto di libri, bambini, nonni, viaggi, e del mio Friuli di mezzo, dove sono nata e sto di casa, con i suoi eventi e i suoi personaggi. Io continuo a scrivere perchè mi piace troppo. Spero di incontrarti tra i fatti e le parole. A rileggerci allora...

YOU MIGHT ALSO LIKE

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli recenti
Archivi
Categorie
Tag