CODROIPO (UD) METODO BAPNE: PERCHE’ FA BENE A TUTTI

CODROIPO (UD) METODO BAPNE: PERCHE’ FA BENE A TUTTI

BAPNE, questo sconosciuto.
Ma non a tutti.  Perché chi lo pratica sa di essere fortunato
nello svolgere  una attività giovane ma
che si sta facendo conoscere a macchia d’olio.
Perché  BAPNE di
complicato  ha solo il nome.
Ogni lettera, infatti,  apre un mondo che non è facile tradurre in
titoli.  
B sta per biomeccanica ovvero la conoscenza del movimento
corretto e sano.
A sta per anatomia ovvero la conoscenza delle varie parti
del corpo in collegamento con le diverse parti del cervello.
P sta per psicologia ovvero la relazione di ogni persona con
il gruppo.
N sta per neuroscienze ovvero la conoscenza scientifica che
il formatore BAPNE ha delle funzionalità del cervello umano e degli effetti
sempre positivi della sua stimolazione.
E sta per etnomusicologia ovvero il patrimonio culturale di
tante etnie provenienti dai cinque continenti dalle quali sono ricavati
movimenti, melodie e ritmi.
Risultato?   
Movimenti
fisici collegati al canto e al suono, 
alla memoria e alla concentrazione.
 
Proprio come fanno i bambini quando
giocano divertendosi e mettendo in moto il proprio cervello.   
Grazie al metodo BAPNE, queste attività si
possono svolgere senza fatica a ogni età e in diverse condizioni di abilità.
Chi partecipa ai corsi BAPNE migliora le funzionalità
motorie,  la coordinazione fine e  grosso motoria, la resistenza alla
distrazione, la concentrazione, la memoria, la stima di sé, la socialità e il
tono d’umore.  Perché semplicemente
gioca.
Parlando e cantando mentre si muove in sintonia con il
gruppo e le indicazioni del formatore.
 
Mantenendo uno stato di tranquillità sapendo di non essere
mai giudicato e sempre libero di poter  sbagliare.
Ridendo come la vera natura umana richiede.
In sintesi, questo è il BAPNE.   
Un metodo semplice ispirato ai movimenti
delle diverse culture e ai  giochi dei
bambini, messo a punto dallo spagnolo Javier Romero che ha viaggiato molto, soprattutto
in Africa. 

Dalla Spagna il metodo BAPNE ha fatto passi da gigante e, in
pochi anni, è approdato  in molti luoghi
del mondo tra cui l’ Italia.   
Unica sede
italian
a è, infatti, la scuola di musica “Città di Codroipo” e coordinatore
è  il Maestro Giorgio Cozzutti.

Per contatti e informazioni:
 Giorgio Cozzutti – Responsabile BAPNE Italia
info: bapneitalia@gmail.com  mob. 347 5713027   www.scuoladimusicacodroipo.it

Nel mese di dicembre è nata l’”Associazione nazionale BAPNE
Italia”
che riunisce le varie sedi in collegamento con quelle internazionali.
In ogni sede  sono attivati corsi
sperimentali per le diverse età.   
Dai
bambini nelle varie scuole agli adulti e seniors dai 45 ai 60 anni e dai 60 in su (questi ultimi gratuiti)
 
Alcuni gruppi partecipano a progetti di ricerca scientifica
in collegamento con neuropsicologi. 
Le attività sono supportate da questionari
e documentate da test specifici periodici, fondamentali per la ricerca. 
Gli effetti
del BAPNE  vengono monitorati
scientificamente e confrontati tra i vari gruppi delle diverse nazioni.
Un esercito benefico che cerca e promuove la salute
neurologica e fisica di ogni persona. 

E io sono felice e orgogliosa di farne parte.

Foto del 1° Corso sperimentale in Italia gruppo “Seniors” dai 60 anni – presso la Scuola di Musica “Città di Codroipo” (Udine)

Grazie a un metodo semplice dai costi irrisori che già sta
facendo proseliti in tutto il mondo.

Con un espansione a macchia di olio portatrice di benessere
e che ha bisogno solo di ulteriore ricerca.

Perché chi conosce il BAPNE non lo lascia.

Sarebbe come dire a un bambino di smettere di  giocare

                                                                          NEWS


Inizia una nuova grande sfida per BAPNE – Italia!
PROGETTI SPECIALI FVG – 7 Istituti Comprensivi in rete – 200 partecipanti
Il Progetto di ricerca longitudinale BAPNE per le scuole primarie è stato approvato e finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia.

7 Istituti comprensivi parteciperanno alla ricerca BAPNE che verrà realizzata presso le scuole primarie di:
Codroipo
Cividale Del Friuli
Azzano X
Maniago
Brugnera
Latisana
Ronchi dei Legionari

Presso questi istituti la ricerca BAPNE coinvolgerà oltre 200 bambini delle classi terze per realizzare uno studio a livello longitudinale sugli effetti del Metodo BAPNE in ambito di funzioni esecutive, attenzione e concentrazione.
Un lavoro enorme ci aspetta, ne siamo consapevoli, ma il desiderio di dare un contributo serio e strutturato al mondo della scuola è molto forte e vogliamo che il movimento e le caratteristiche di BAPNE possano rappresentare un’opportunità di crescita.
Intanto altri progetti di ricerca stanno partendo in altri istituti sul territorio nazionale.

   Sintesi (tratta dal sito Sito Associaizone Musicale e Culturale Città di Codroipo)                                 BAPNE

SIGNIFICATO

Il nome di questo metodo è BAPNE si tratta di un acronimo: Biomeccanica, Anatomia, Psicologia, Neuroscienza, Musicologia. Queste discipline si uniscono in un’attività che mira a stimolare tutti i lobi cerebrali attraverso la percussione del corpo. Facciamo un passo indietro: tra le teorie sull’intelligenza, la proposta di Howard Gardner (nel 1983) di considerare l´intelligenza come un insieme di abilità mentali correlate fra loro da una base neuro-scientifica suscitò l´interesse dei docenti nel settore educativo.

SULL’ INTELLIGENZA

Secondo l´autore, tutte le persone possiedono otto intelligenze multiple ma differiscono per la quantità e l´uso che ne fanno; ognuno quindi manifesta punti forti in una o più intelligenze e deboli in altre. Questo a significativo completamento di ciò che si era soliti intendere con il Q.I. (quoziente d’intelligenza, basato principalmente sull’intelligenza logico matematica – solo una delle 8 intelligenze postulate da Gardner).

FINALITA’

La finalità del BAPNE è l´attivazione di tutti i lobi celebrali grazie all’applicazione di esercizi concreti per lo sviluppo delle intelligenze multiple, attraverso la percussione corporale. E’ un lavoro di gruppo e interrelazione, si articola in modo tale che tutti i partecipanti sono ugualmente importanti. Durante il momento concreto dell’ apprendimento, si accetta l’errore con naturalità, lo si include come qualcosa di normale all’interno del processo di insegnamento – apprendimento.

MODALITA’

Il lavoro di gruppo (mediante cerchi o cerchi concentrici) comporta complicità fra i partecipanti, implica il sentire e vivere corporalmente ciò che si apprende e sviluppa l´empatia. Il metodo BAPNE creato dal Dr. Javier Romero dell’Università di Alicante (Spagna) classifica e articola ogni sua attività in base ai piani ed agli assi bio-meccanici utilizzando quattro forme distinte di apprendimento attraverso le intelligenze multiple e stimolando l’utilizzo di diversi tipi di attenzione. Alla base di questi esercizi che vengono vissuti semplicemente come un bel gioco ci sono studi scientifici molto rigorosi, pubblicazioni in riviste scientifiche specializzate e migliaia di ore di esperienza attraverso seminari tenuti in tutto il mondo, con culture e musicalità diverse. Al momento attuale si stanno studiando applicazioni in diversi ambienti (didattico e terapeutico prevalentemente).

Condividi
pierina gallina

pierina gallina

Ho un nome e un cognome che non si dimenticano. Sono appassionata di scrittura, poesia, viaggi, libri e persone, in particolare bambini e saggi. Ho pubblicato cinque libri e sono una felice nonna di 7 nipoti, da 6 a 18 anni, mamma di tre splendide ragazze, e moglie di un solo marito da quasi 50 anni. Una vita da maestra e giornalista, sono attratta dalla felicità e dalla medianità, dallo studio della musica e degli angeli. Vi racconto di libri, bambini, nonni, viaggi, e del mio Friuli di mezzo, dove sono nata e sto di casa, con i suoi eventi e i suoi personaggi. Io continuo a scrivere perchè mi piace troppo. Spero di incontrarti tra i fatti e le parole. A rileggerci allora...

YOU MIGHT ALSO LIKE

Avatar

Albert

scopro qualcosa che non sapevo. peccato che sono lontano. Abito in Stati Uniti

Rispondi

3 Gennaio 2017
Avatar

Daniela Lenarduzzi

Cara pierina, posso sapere di più di questo metodo

Rispondi

3 Gennaio 2017
Avatar

Laura venudo

molto interessante

Rispondi

3 Gennaio 2017
Avatar

anna barberi

salve. mi piacerebbe sapere se sono in previsione corsi di formazione su questo metodo.
io sono un'insegnante di scuola primaria e mi occupo di musica nella scuola dell'infanzia.
grazie

Rispondi

3 Gennaio 2017

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli recenti
Archivi
Categorie
Tag