La 1° Guerra mondiale vissuta dalla nostra gente – Camino al T (UD) 21 nov 14

La 1° Guerra mondiale vissuta dalla nostra gente – Camino al T (UD) 21 nov 14

 Cristina Pilutti, assessore alla cultura del comune di Camino T (UD) presenta la serata condotta dalla Prof.  Carmela De Caro.  Presente anche la Corale Caminese, con brani interpretati in maniera avvolgente.

 La 1° guerra mondiale vissuta dalla nostra gente. La storia di Adele Pilutti di Straccis, la portatrice ora sepolta nel cimitero di Lubiana, tra le 5 crocerossine. Adele, 29 anni, ( era nata il 19/9/1888) alle sei di sera del 3 nov 1917, sull’uscio di casa (vigeva l’ora legale in tempo di guerra), sente degli spari. Chiama i 3 figli che giocano fuori ( il quarto ha due mesi)  viene ferita alla gamba. Subito viene caricata su un carro e portata via. Morirà in un ospedale da campo a Lubiana il 17 gennaio del 1918 perché aveva rifiutato di farsi tagliare la gamba. Il marito era al fronte. Dei loro figli si occupa la sorella di Adele, Maria Lavinia, del 1894. Che sposa poi il cognato Angelico ( nato 29/6/1888 e morto il 29/3/1937).

                                             Tipica famiglia contadina

                              Dal diario di Don Angelo Degano

                                     Corale caminese canta  ” I ai preat la biele stele ducius i sants dal paradis, che il signor fermi la vuere, che il mio ben torni al pais”

                                             Dirige Carlo Zorzini

  Carlo 1° d’Austria, erede al trono (ora Beato), il 5° in linea di successione dato che Rodolfo d’Asburgo si era ucciso e Francesco Ferdinando era stato assassinato, con la moglie Zita di Borbone, che veniva spesso a Codroipo e a San Giovanni di Casarsa dove c’erano le monache. Hanno avuto otto figli.

 Molinari Mario, automobilista delegato al Congresso di pace a Parigi. Faceva parte del 6° corpo di fanteria. Nato il 5/9/1897, a Belgrado di Varmo da Guglielmo e Anna Bert e gemello di Bonifacio. Veniva pagato 150mila lire per aver condotto i “pezzi grossi” più un pacco di vestiario da 80mila lire.

                                                        Fiat 501

                                               Don Riccardo Floreani, parroco di Bugnins di Camino a T (UD), studioso e scrittore.

                1917: Camino al t (UD) davanti a Villa Stroili: prove di cerimonia

                               principe Carlo è in 1° fila, 2° da sx, il più alto. Foto concesse da Gustavo Zanin.

Condividi
Tags:
pierina gallina

pierina gallina

Ho un nome e un cognome che non si dimenticano. Sono appassionata di scrittura, poesia, viaggi, libri e persone, in particolare bambini e saggi. Ho pubblicato cinque libri e sono una felice nonna di 7 nipoti, da 6 a 18 anni, mamma di tre splendide ragazze, e moglie di un solo marito da quasi 50 anni. Una vita da maestra e giornalista, sono attratta dalla felicità e dalla medianità, dallo studio della musica e degli angeli. Vi racconto di libri, bambini, nonni, viaggi, e del mio Friuli di mezzo, dove sono nata e sto di casa, con i suoi eventi e i suoi personaggi. Io continuo a scrivere perchè mi piace troppo. Spero di incontrarti tra i fatti e le parole. A rileggerci allora...

YOU MIGHT ALSO LIKE

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli recenti
Archivi
Categorie
Tag