INNSBRUCK e MONDO SWAROVSKY… dove il Natale accende i cristalli

INNSBRUCK e MONDO SWAROVSKY… dove il Natale accende i cristalli

 

Avete
presenti quelle sfere con la neve che vendono nei negozi di souvenir?

Vi
posso assicurare che passeggiare nella città vecchia di Innsbruck è esattamente
come entrarci dentro e danzare sulle canzoni natalizie.

                                   “…Jingle bells, jingle bells, jingle all the
way
…”

A
spasso in una cartolina, con il Tettuccio d’Oro sullo sfondo e gli addobbi in
ogni angolo, potreste perfino perdere la cognizione del tempo e ritrovarvi a
fischiettare dolci melodie  quasi
dimenticate.
In questo caso… “Benvenuti”… nel regno del buon gusto chiamato
Innsbruck. Dove, a Natale,  ogni cosa è illuminata e dove, abitanti  e 
turisti provenienti da tutto il mondo, si incontrano  per godere l’inconfondibile atmosfera.  Con tutti i sensi allertati a carpirne
segreti e profumi. Mi raccomando però.
Non perdetevi la “Via delle fiabe” o  la “Via dei giganti” o il “Calendario dell’Avvento
vivente”, né i secolari mercatini naturalmente. Personaggi magici alle finestre
vi indicheranno il  cuore pulsante di
questa  città, piccola sì, eppure ricca
di arte e di quelle magiche attrazioni che non passeranno mai di moda.    

Se poi sentite scattare quella voglia di luce e
di “mai visto ancora”, allora dovete andare a   Wattens, 
un paesino vicino ad Innsbruck, che vi aspetta con il suo  “Swarovsky kristallwelten”,  il museo 
Swarovski.  
Vedrete un bianco
giardino su cui un gigante dagli occhi di cristallo
troneggia.
Fin dall’ingresso sarete accolti in un luogo incantato, dove
i bagliori di luce regnano sovrani.  A
sprizzarli in abbondanza ci pensano l’enorme  lampadario di cristalli,  il più grande prodotto al mondo, e la parete
di cristallo. 
Vi sarete così meritati il  passaporto 
per il Mondo sotterraneo delle meraviglie. Non solo cristalli in bacheca
ma sapienti creazioni di rinomati artisti internazionali fusi  nello stesso incantesimo.
Una stanza dopo
l’altra. Ben 14. In un “Tutto sfavillante” 
fino al sorprendente Duomo, dove vi sembrerà di entrare in un gigantesco
cristallo pieno di specchi che riflettono la vostra immagine. 
E ancora ambientazioni scintillanti di luci,
musica, colori e riflessi, prima di scoprire il più grande negozio di Swarosvki
– il Crystal Stage – luogo cult per  i
collezionisti di tutto il mondo. Ma, udite, udite, in mezzo a  luccicanti oggetti super-costosi – e guardarli
non costa nulla –  ne trovate molti  a portata di “tasca”.
Per concedervi il dono
dei vostri sogni.
Ma le sorprese, si sa, non vengono mai sole. 
Un invito “a corte” per  voi arriva da una città piccola per
dimensioni ma grande nel prestigio. E’ pittoresca, ha radici medievali e
profuma di sale, il suo oro bianco.
Hall in Tirol vi mostrerà orgogliosa il suo centro storico stile bomboniera con il  municipio che si specchia sulle cime
innevate. Non lasciando altro  spazio che
agli auguri

                                             
Happy Christmas

in tutte le lingue del mondo.   Anche nella vostra!
Condividi
pierina gallina

pierina gallina

Ho un nome e un cognome che non si dimenticano. Sono appassionata di scrittura, poesia, viaggi, libri e persone, in particolare bambini e saggi. Ho pubblicato cinque libri e sono una felice nonna di 7 nipoti, da 6 a 18 anni, mamma di tre splendide ragazze, e moglie di un solo marito da quasi 50 anni. Una vita da maestra e giornalista, sono attratta dalla felicità e dalla medianità, dallo studio della musica e degli angeli. Vi racconto di libri, bambini, nonni, viaggi, e del mio Friuli di mezzo, dove sono nata e sto di casa, con i suoi eventi e i suoi personaggi. Io continuo a scrivere perchè mi piace troppo. Spero di incontrarti tra i fatti e le parole. A rileggerci allora...

YOU MIGHT ALSO LIKE

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli recenti
Archivi
Categorie
Tag