CODROIPO (UD) Convegno IL FARMACO MOVIMENTO: ISTRUZIONI PER L’USO con CIRO FRANCESCUTTO 27 novembre 2017 - Pierina Gallina news

CODROIPO (UD) Convegno IL FARMACO MOVIMENTO: ISTRUZIONI PER L’USO con CIRO FRANCESCUTTO 27 novembre 2017

IL FARMACO MOVIMENTO: ISTRUZIONI PER L’USO  – se ne è parlato in un convegno con il dottor Ciro Francescutto, promotore dei gruppi di cammino, diabetologo, medico dello sport. 


Anche a Codroipo è
attivo il gruppo “Chei di Codroip”, 
camminatori e corridori di ogni età che si ritrovano ogni giovedì
mattina e sera e il primo sabato del mese. 
 

Tutti
con le magliette gialle, a sottolineare un traguardo in continua crescita,
portato avanti da 27 volontari che gestiscono con entusiasmo e ammirevole
spirito di squadra l’associazione spontanea. 
  

Tutti uniti dal valore del movimento
 come antidoto all’obesità, diabete,
ipertensione, con il piacere della socializzazione e dello stare in compagnia.  

 Anche a Codroipo, dunque,  camminare e correre sono diventati una sorta
di virus che genera epidemia positiva, salutare e gratuita,  sulle orme dell’esperienza di S. Giovanni di
Casarsa dove il Dottor Ciro Francescutto, ha da tempo promosso il primo gruppo
notturno di cammino e corsa. 

Egli ha l’esperienza e la ricetta
per la salute, che passa attraverso il movimento e la socialità.


La serata è stata ideata dal
gruppo “Chei di Codroip”,
in collaborazione della Sezione comunale AFDS, presieduta da Mauro Ciani,  e con il patrocinio del Comune di Codroipo

Dopo il
saluto dell’Assessore alla cultura di Codroipo, Dott.ssa Tiziana
Cividini, il dottor Ciro Francescutto ha parlato della propria
esperienza e del progetto “Cura la tua salute con stile”, definendosi un
medico sulla strada dei cambiamenti.  
“Con poche
modifiche si può essere artefici della propria sorte. Si può fare
di più di ciò che di crede”
Da cosa dipende la nostra salute? I fattori
sono:  20% genetica, fattore immodificabile – 20% ambiente e le
opportunità che offre. 10% i medici, i farmaci, gli ospedali –  50% lo
stile di vita. 
Cosa chiedono, dunque, 
i geni? Movimento, per rispondere al progetto evolutivo. 
 
Sia l’Italia
che il Friuli sono gli ultimi per investimento in prevenzione.  
Curare
lo stile di vita non assicura
una lunga vita ma la diminuzione dei rischi.  
Nell’alimentazione abbiamo
svenduto il sano col buono, aumentando zuccheri, sale, grassi, farina 
raffinata, privata della parte
preziosa e sana. 
Il pane fatto in casa con farina integrale cambia il
profilo della salute insieme a ciò che prevede la piramide alimentare 
ovvero 5 porzioni di frutta e verdura al giorno.  
Dunque, colazione da re, pranzo da principe, cena da povero. In realtà
la mattina si
metabolizza e a cena si accumula. 
I 9 fattori di rischio per la salute sono: età, sesso, familiarità
,colesterolo, ipertensione, diabete, obesità addominale, fumo, sedentarietà, che però non è
percepita come problema. 
Invece causa 9% delle morti premature e vari tumori. 
Sono raccomandati almeno 30 minuti
al giorno di attività motoria moderata. L’Oms raccomanda di spegnere la
tv e di fare esercizio fisico, almeno 10mila passi al giorno.
Il farmaco
movimento comporta meno infarti, meno
ictus,  meno tumori.  
L’abitudine al movimento produce un impatto
economico, di
salute e di vita in più


 Un esempio di cambiamento stabile
a zero spese è il camminare e correre insieme, come fanno “Quelli della
notte” che, da San Giovanni di Casarsa, paese di residenza del dottor
Ciro, si sono espansi a ben 38 comuni in provincia di Udine  e
Pordenone, con 40mila persone mobilitate. “Se puoi sognarlo,
puoi farlo” .
 

La Vita è un miracolo e a volte ci si
stupisce che ci sia la salute ovvero quello stato di completo benessere fisico e psichico più che la semplice assenza di malattia.
 
La salute si costruisce con il movimento che può diventare un gradevole gioco di squadra. Gratuito, gioioso, salutare. 


Condividi

pierina gallina

Ho un nome e un cognome che non si dimenticano. Sono appassionata di scrittura, poesia, viaggi, libri e persone, in particolare bambini e saggi. Ho pubblicato cinque libri e sono una felice nonna di 7 nipoti, da 6 a 18 anni, mamma di tre splendide ragazze, e moglie di un solo marito da quasi 50 anni. Una vita da maestra e giornalista, sono attratta dalla felicità e dalla medianità, dallo studio della musica e degli angeli. Vi racconto di libri, bambini, nonni, viaggi, e del mio Friuli di mezzo, dove sono nata e sto di casa, con i suoi eventi e i suoi personaggi. Io continuo a scrivere perchè mi piace troppo. Spero di incontrarti tra i fatti e le parole. A rileggerci allora...

YOU MIGHT ALSO LIKE

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli recenti
Archivi
Categorie
Tag