CAMINO T (UD): HA DATO IL BENVENUTO A DON KULIK

CAMINO T (UD): HA DATO IL BENVENUTO A DON KULIK

Campane a festa, 
scritte di benvenuto,  voci di tre
cori uniti, hanno annunciato l’insediamento ufficiale di don Roland Kulik, 49
anni, polacco, come Parroco di S. Maria di Pieve di Rosa. 

Dopo la lettura del decreto di nomina, l’arcivescovo Andrea
Bruno Mazzucato,  ha officiato i rituali
di ingresso validi anche per le parrocchie di Iutizzo e Biauzzo.

In una chiesa accogliente e gremita, Don Kulik, ha iniziato
il nuovo ministero pastorale, con tutte le competenze sancite dal codice di
diritto canonico. Partecipati e condivisi i vari  interventi, premiati da lunghi applausi.

Del Vescovo che ha ringraziato il predecessore Don Raddi per
le opere strutturali, la grande animazione di fede e la promozione dei carismi.

Del sindaco Beniamino Frappa, che ha descritto Camino come
luogo ricco di tradizioni, storia, cultura che ne delineano l’identità
laboriosa e generosa, attenta alle persone e al territorio. “Camino, terra
d’acqua,  continuerà ad essere supporto
vivo al nuovo parroco” ha concluso, presentando a don Kulik l’omaggio
dell’Amministrazione, rappresentata anche dal vice Locatelli e dall’Assessore
regionale Riccardi. 

Di Marcella Zamparini, per il consiglio pastorale, che,
ringraziando il Vescovo per non aver lasciato orfano Camino della figura
pastorale e don Roland per la disponibilità al dialogo e all’ascolto, gli ha
presentato i doni delle comunità.

Di Don Roland che si è definito orgoglioso di essere pastore
della parrocchia di Pieve di Rosa, dove si è sentito subito accolto. “ La
comunità è viva e partecipe. Mi ha colpito il coinvolgimento dei laici,
l’attenta partecipazione in ogni ambito, dai bambini agli anziani. Il mio
cammino non può essere che in continuità con l’operato di don Raddi.  Mi metto al servizio con cuore aperto e in
attento ascolto”.

                                           Don Roland con lìarcivescovo di Udine Andrea Bruno Mazzucato
19 gennaio 2013

DON ROLAND KULIK SARA’ IL NUOVO PARROCO DELLA PIEVE DI ROSA

Alle 10 di domenica 20 gennaio  2013 Don Roland Kulik, 49 anni,
polacco,  diventerà l’effettivo parroco della
Pieve di Rosa che comprende le parrocchie di Camino, Glaunicco, Pieve di Rosa,
Gorizzo, San Vidotto. 
Già da quando Don
Antonio Raddi aveva  lasciato la stessa
parrocchia dopo il trasferimento a Udine, Don Roland guida di fatto la
comunità, in aggiunta a quelle di Biauzzo e Iutizzo. 
Con la cerimonia solenne di domenica,
presieduta dall’Arcivescovo di Udine, Mons. Andrea Bruno Mazzocato, egli ne
diverrà il responsabile.  Ad accoglierlo
saranno i cori San Valentino,  San
Francesco di Camino e San Tommaso di Glaunicco.
Don Roland intende proseguire i
progetti a medio e lungo termine avviati e condivisi con il predecessore, don
Raddi, in sinergia con il Consiglio pastorale.
Riguardano le molteplici
attività con bambini e ragazzi in Oratorio e negli impianti sportivi, già
ideati per essere preziose opportunità. 
Continueranno i lavori per il restauro della chiesa matrice di Pieve di
Rosa. Don Roland esprime  plauso per la
generosa attività dei numerosi volontari, catechiste, gestori della scuola
dell’infanzia parrocchiale, della chiesa, e degli oratori.
La partecipazione
attiva è garanzia di prosecuzione dei progetti e delle attività già in essere
che, con Don Roland, troveranno linfa ed entusiasmo ulteriori.
Condividi
pierina gallina

pierina gallina

Ho un nome e un cognome che non si dimenticano. Sono appassionata di scrittura, poesia, viaggi, libri e persone, in particolare bambini e saggi. Ho pubblicato cinque libri e sono una felice nonna di 7 nipoti, da 6 a 18 anni, mamma di tre splendide ragazze, e moglie di un solo marito da quasi 50 anni. Una vita da maestra e giornalista, sono attratta dalla felicità e dalla medianità, dallo studio della musica e degli angeli. Vi racconto di libri, bambini, nonni, viaggi, e del mio Friuli di mezzo, dove sono nata e sto di casa, con i suoi eventi e i suoi personaggi. Io continuo a scrivere perchè mi piace troppo. Spero di incontrarti tra i fatti e le parole. A rileggerci allora...

YOU MIGHT ALSO LIKE

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli recenti
Archivi
Categorie
Tag