Camino: 1 ottobre 2010: Concerto-spettacolo: Delitti Rock

Camino: 1 ottobre 2010: Concerto-spettacolo: Delitti Rock





Serata strabiliante a Camino, in Teatro. L’anteprima del programma televisivo di Morgan che andrà in onda su Rai 2 il prossimo anno: Delitti Rock. Re della scena Ezio Guaitamacchi vestito di bianco con bianco cappello. Con ali d’angelo rosso Laura Fedele al piano e Brunella Boschetti, angelo in bianco, voce. Autentiche corde rock e passione alle stelle veicolata dal pianoforte a coda nero lucido e da quattro chitarre. Una per ognuno dei grandi rock accomunati da morti sospette alla stessa età: 27 anni. Brian Jones, Jimi Hendrix, Janis Joplin e Jim Morrison, tutti misteriosamente scomparsi tra il 1969 ed il 1971. Tutti con la J nel nome. Tutti del famigerato club J27. Verità segrete svelate a suon di battute e note dalla dialettica coinvolgente ed incalzante di Ezio, nei panni di Ralph J. Gleason, giornalista musicale. Con le obbedienti chitarre, la storia – esperienza già mito, Guitamacchi ha narrato i retroscena delle celebri morti, dovute a motivi molto diversi da quelli dichiarati. Brian Jones,fondatore dei Rolling Stones, morì la notte del 3 luglio 1969 nella piscina di casa sua, nonostante fosse un provetto nuotatore. Jimi Hendrix, leader dei The Jimi Hendrix Experience, la notte del 18 settembre 1970, a Londra, volutamente non venne soccorso nel modo corretto dagli operatori dell’ambulanza quando si accorsero del suo colore di pelle. Janis Joplin, il 4 ottobre 1970, non aveva motivi per essere triste nè per pensare alla morte dato che stava per sposarsi. Solo tre persone al funerale di Jim Morrison, leader dei The Doors, morto la notte del 3 luglio 1971, ufficialmente per overdose. E non per propria scelta.
Grazie ad uno spettacolo raffinato e coinvolgente, verità inedite e mitiche canzoni, hanno mandato in visibilio il pubblico, sintonizzato sul ritmo di “Hey Jo”, di “A piece of my heart” fino a “Mississipi” di Bob Dylan, per chitarra e voce. Un’immersione totale nell’atmosfera anni 60, fino a carpirne l’inconfondibile profumo. Con il desiderio di scoprire ancor più verità sul libro “Delitti Rock” di Ezio Guaitamacchi, musicista e giornalista musicale, dove leggere storie di Artisti, scomparsi in circostanze misteriose, che con la loro creatività hanno cambiato la scena musicale. Storie di personaggi che probabilmente con la loro musica stavano cambiando la società.
“Neanche uno genio del cinema come Oliver Stone sarebbe stato in grado di scrivere storie così sorprendenti, curiose, appassionanti come molte di quelle che ho raccontato nel libro” ha detto Ezio.
E io il libro ce l’ho come ho il piacere di aver conosciuto personalmente Ezio Guaitamacchi.

Condividi
Tags:
pierina gallina

pierina gallina

Ho un nome e un cognome che non si dimenticano. Sono appassionata di scrittura, poesia, viaggi, libri e persone, in particolare bambini e saggi. Ho pubblicato cinque libri e sono una felice nonna di 7 nipoti, da 6 a 18 anni, mamma di tre splendide ragazze, e moglie di un solo marito da quasi 50 anni. Una vita da maestra e giornalista, sono attratta dalla felicità e dalla medianità, dallo studio della musica e degli angeli. Vi racconto di libri, bambini, nonni, viaggi, e del mio Friuli di mezzo, dove sono nata e sto di casa, con i suoi eventi e i suoi personaggi. Io continuo a scrivere perchè mi piace troppo. Spero di incontrarti tra i fatti e le parole. A rileggerci allora...

YOU MIGHT ALSO LIKE

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli recenti
Archivi
Categorie
Tag