19 marzo 2016: ORA DELLA TERRA – HEARTH HOUR 2016 Il futuro inizia oggi

19 marzo 2016: ORA DELLA TERRA – HEARTH HOUR 2016 Il futuro inizia oggi

Ora della
Terra (Earth Hour in inglese) è un evento internazionale ideato e gestito dal
WWF che ha l’obiettivo di richiamare l’attenzione sulla necessità urgente di
intervenire sui cambiamenti climatici in corso mediante un gesto semplice ma
concreto: spegnere la luce per un’ora nel giorno stabilito. Quest’anno si può
…regalare un’ora del nostro tempo alla Terra.

Questo è l’invito che il WWF fa
a tutti per unirsi e poter costruir un futuro migliore per noi e per chi verrà
dopo di noi. A casa, per le strade, nei luoghi simbolo delle città, con l’Ora
della Terra vogliamo dimostrare che tutti insieme possiamo dare al mondo un
futuro sostenibile, spegnendo le luci per un’ora.

Il risparmio energetico che
ha come effetto minori emissioni di anidride carbonica, il principale dei
“gas serra”, è del tutto simbolico ma ha lo scopo di sollevare
l’attenzione sul tema dei cambiamenti climatici.

Le nostre azioni di oggi possono cambiare il mondo per le generazioni future.

per combattere i cambiamenti climatici e creare un futuro migliore per noi e per il pianeta.

VIDEO  https://youtu.be/aiY9Tj2KdeQ
 

Insieme è possibile: il 19 marzo 2016, mobilitazione globale contro i cambiamenti climatici

Earth Hour (Ora della Terra) è la grande mobilitazione globale del WWF che, partendo dal gesto simbolico di spegnere le luci per un’ora,
unisce cittadini, istituzioni e imprese in una comune volontà di dare
al mondo un futuro sostenibile e vincere la sfida del cambiamento
climatico. E’ la dimostrazione che insieme si può fare una grande
differenza.

Dalla prima edizione del 2007, che ha coinvolto la sola città di
Sidney, la grande ola di buio si è rapidamente propagata in ogni angolo
del Pianeta, lasciando al buio piazze, strade e monumenti simbolo come
il Colosseo, Piazza Navona, il Cristo Redentore di Rio, la Torre Eiffel,
Il Ponte sul Bosforo e tanti altri luoghi simbolo, per manifestare insieme contro i cambiamenti climatici.

Il cambiamento climatico
Il cambiamento climatico evolve
molto rapidamente e gli impatti sono sempre più seri e preoccupanti.
Finora le azioni dei Governi a livello nazionale e globale sono state
troppo lente e poco incisive, non al passo con un rischio che mette a
repentaglio il Pianeta come lo conosciamo e dunque la stessa
civilizzazione umana. Nella COP21 di Parigi,
nel dicembre del 2015, si è però raggiunto un accordo storico che può
segnare una inversione di tendenza, a patto che si acceleri la
decarbonizzazione, cioè l’abbandono dei combustibili fossili e il
passaggio all’energia rinnovabile e a modelli di efficienza e risparmio
energetico.

Dobbiamo mobilitarci tutti, fare la nostra parte e pretendere che i Governi assumano la CRISI del clima come priorità..
Le giovani e le future generazioni hanno il diritto di ricevere in
eredità un mondo pieno di vita e che non sia condannato a cambiamenti
climatici catastrofici.

Questo appello è rivolto a:

  • A tutti gli abitanti del Pianeta Terra;
  • Ai giovani, cioè a coloro che rischiano di vedere le conseguenze più drammatiche del cambiamento climatico;
  • Alle Istituzioni, a partire dalle città, che possono diventare motori e pungolo del cambiamento;
  • Alle imprese, che possono divenire attori dell’economia del futuro ;
  • A te che leggi

                            ALLE 20.30 del 19 marzo 2016: A CASA MIA LUCI SPENTE

 20 marzo 2016: Ieri sera erano le 20.30 in
punto quando la facciata di Palazzo Chigi si è spenta, dando il via anche in
Italia all’Earth Hour – Ora della Terra, la maratona di luci spente per un’ora
che sta facendo il giro del pianeta. L’evento è nato a Sydney nel 2007 ed è
promosso dal Wwf. A iniziare è stata la Nuova Zelanda, quando in Italia erano
ancora le 8 e 30 del mattino e a finire saranno invece le Isole Cook, nel Pacifico.
Spenti 366 monumenti in 178 Paesi – Dall’Opera House di Sydney passando per l’edificio più alto del mondo, il Burj Kalifah, alle torri KLCC di Kuala Lumper alla Torre Eiffel a Parigi, dall’Empire State Building alla Porta di Brandeburgo a Berlino, i monumenti più famosi del pianeta si stanno unendo alla più grande azione volontaria al mondo, che quest’anno ha toccato il record di spegnimenti e di adesioni con oltre 366 luoghi o monumenti simbolo in 178 Paesi.

Record anche per l’Italia con oltre 400 spegnimenti, l’adesione del mondo dello sport, testimonial di eccezione come Piero Angela, Marco Mengoni, Fedez.

Wwf: “Molto più di un evento simbolico” – “L’Ora della terra è molto più di un evento simbolico: è un movimento di cittadini di tutto il pianeta che manifestano la volontà di agire contro i cambiamenti climatici e fare la propria parte” ha dichiarato Donatella Bianchi, Presidente del WWF Italia.

Condividi
pierina gallina

pierina gallina

Ho un nome e un cognome che non si dimenticano. Sono appassionata di scrittura, poesia, viaggi, libri e persone, in particolare bambini e saggi. Ho pubblicato cinque libri e sono una felice nonna di 7 nipoti, da 6 a 18 anni, mamma di tre splendide ragazze, e moglie di un solo marito da quasi 50 anni. Una vita da maestra e giornalista, sono attratta dalla felicità e dalla medianità, dallo studio della musica e degli angeli. Vi racconto di libri, bambini, nonni, viaggi, e del mio Friuli di mezzo, dove sono nata e sto di casa, con i suoi eventi e i suoi personaggi. Io continuo a scrivere perchè mi piace troppo. Spero di incontrarti tra i fatti e le parole. A rileggerci allora...

YOU MIGHT ALSO LIKE

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli recenti
Archivi
Categorie
Tag