16 ott 2010: Incontro con Folco Quilici

16 ott 2010: Incontro con Folco Quilici






Ho avuto la fortuna di conoscere Folco Quilici, giornalista, scrittore, scenografo. Un elegante uomo di 80 anni nei cui occhi c’è il mondo!
Lo stesso che ha portato nelle case fin dalle prime televisioni, dagli anni 50. Ha lasciato le sue orme nei posti più disparati vivendo avventure estreme in terre sconosciute e ne ha conservato immagini, di cui molte sparite oggi, nei suoi film. “Ringrazio il cielo che il mondo sia cambiato” ha detto con fare garbato. Eloquente. “Ho ammirato la fantasia dei riti più antichi, ho fatto fotografie e filmato scene irripetibili. 40 anni di lavoro hanno valore perchè ho incontrato il mondo, la sua musica, i suoi profumi. Io filmavo, fotografavo ma non potevo verificare la qualità del mio lavoro. Le pellicole venivano sviluppate soltanto al ritorno. Non c’era la tecnologia odierna a darmi una mano ma mi sono sempre fatto aiutare da equipe di scienziati che avevano l’handicap di non sapersi rivolgere al grande pubblico.” In dialogo con Piero Villotta, giornalista di Rai Tre, alla domanda “Qual è il viaggio che Quilici consiglia?” ha risposto: “L’India è il viaggio! Lo consiglio perchè esistono tradizioni radicate e non si muore per un morbillo”.
Ho comprato i suoi libri “Terre d’avventura” Amazzonia, Sahara, Kalahari, lapponia, Congo, Melanesia e “I miei mari”, una vita di avventure, incontri, scoperte.
Ho molto gradito il suo augurio di “Buon Viaggio”.

Condividi
Tags:
pierina gallina

pierina gallina

Ho un nome e un cognome che non si dimenticano. Sono appassionata di scrittura, poesia, viaggi, libri e persone, in particolare bambini e saggi. Ho pubblicato cinque libri e sono una felice nonna di 7 nipoti, da 6 a 18 anni, mamma di tre splendide ragazze, e moglie di un solo marito da quasi 50 anni. Una vita da maestra e giornalista, sono attratta dalla felicità e dalla medianità, dallo studio della musica e degli angeli. Vi racconto di libri, bambini, nonni, viaggi, e del mio Friuli di mezzo, dove sono nata e sto di casa, con i suoi eventi e i suoi personaggi. Io continuo a scrivere perchè mi piace troppo. Spero di incontrarti tra i fatti e le parole. A rileggerci allora...

YOU MIGHT ALSO LIKE

LASCIA UN COMMENTO

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli recenti
Archivi
Categorie
Tag